17 Settembre 2019

VI Centenario Ostensorio (1413-2013)

Tra il tesoro della parrocchia matrice di santa Maria Maggiore in Francavilla al Mare (CH) spicca una preziosa custodia eucaristica realizzata dall’orafo Nicola da Guardiagrele nel 1413. L’ostensorio dell’Assunta – così chiamato perché si ostenta il 15 agosto di ogni anno – è a forma di tempietto ottagonale, sorretto da un piedistallo da cui si innalza una colonnina tortile arricchita da un nodo centrale e chiuso da una copertura a piramide.

Nel 2013 abbiamo vissuto il VI centenario della presenza dell’ostensorio nella chiesa madre. Per l’occasione, il parroco don Rocco D’Orazio e i suoi collaboratori hanno approntato un programma articolato che ha avuto inizio il 7 maggio e si è concluso il 2 dicembre. Nelle due giornate a Francavilla si ricordano rispettivamente la traslazione delle reliquie e la festa liturgica del patrono san Franco.

L’occasione è stata assolutamente favorevole per ricordare tale presenza e far conoscere fuori dei confini territoriali l’opera d’arte orafa abruzzese attraverso una serie di eventi religiosi, culturali e d’arte.

Ma assieme all’intenzione di valorizzare questo tesoro artistico, si è voluto porre l’accento sul valore spirituale dell’Eucaristia nell’Anno della fede. L’Eucaristia, infatti, è il nutrimento della fede e sta al cuore della fede stessa.

Tra gli appuntamenti principali, oltre alle feste del santo Patrono – già citate – ricordiamo tre conferenze, una con l’arcivescovo Forte e le altre con esperti di arte sacra; gli esercizi spirituali per il popolo sull’Eucaristia in estate; la visita dell’ostensorio a Gardiagrele il 19 maggio, in occasione della festività di san Nicola Greco, confratello di san Franco.

Cuore e centro del Centenario è stato il pellegrinaggio a Roma “ad Petri sedem”. Parroco e fedeli, il 19 giugno, hanno portato l’ostensorio dal Santo Padre Francesco per la benedizione post-udienza in piazza san Pietro.

Inoltre, dal 20 al 25 agosto, presso il Museo Michetti si è tenuta l’ostensione straordinaria del tesoro di san Franco. Contestualmente, hanno avuto luogo le visite guidate alla chiesa di santa Maria Maggiore, opera di Ludovico Quaroni, con arredi e opere d’arte di Pietro, Andrea e Jacopo Cascella, e a quella di santa Maria del Gesù (coeva dell’ostensorio di Nicola da Guardiagrele) annessa al Convento dove visse e operò Francesco Paolo Michetti dando vita al “Cenacolo michettiano” di fine Ottocento-inizi Novecento che vide la partecipazione di Gabriele d’Annunzio, Francesco Paolo Tosti, Costantino Barbella, Matilde Serao, Edoardo Scarfoglio ed altri artisti.

In ottobre, poi, l’ostensorio è stato portato nelle scuole cittadine per una maggiore conoscenza del manufatto dal punto di vista culturale, storico-artistico e religioso.
Il programma
Atti del VI Centenario dell’Ostensorio dell’Assunta, opera di Nicola da Guardiagrele (1413):

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata